Camera ovale

Il nome CAMERA OVALE, con cui è tradizionalmente nota questa struttura, deriva dall’interpretazione sul suo uso data al momento del ritrovamento, che è oggi ritenuta errata. Attualmente si definisce camera un particolare tipo di abitazione scavata nella roccia, mentre si ritiene ormai certo che questo vano non avesse destinazione residenziale. Si tratta di un taglio nell’arenaria, di forma pressoché ovale, che misura all’esterno m 6,50 x 5,60 e all’interno m 3,10 x 2,80, con una profondità media di circa 1 m. Le pareti sono oblique e il fondo è costituito da un affioramento di granito dalla superficie irregolare. Scartata l’ipotesi di un uso abitativo della struttura, questa viene oggi interpretata come cava di granito oppure come deposito per derrate alimentari.

img-def